top of page

DOLORE CERVICALE CRONICO



KEY POINTS

  1. Lo studio dimostra che unire esercizio ed educazione sulle neuroscienze del dolore (ovvero spiegare in maniera chiara e semplice cos’è il dolore ed in particolare in che modo possa cronicizzare) migliori disabilità, comportamenti di paura/evitamento e la catastrofizzazione del paziente in maniera superiore rispetto alla somministrazione del solo esercizio.

  2. Se l’esercizio è sicuramente efficace, spiegare il dolore anche con delle sessioni dedicate di dialogo terapista-paziente è una strategia molto valida.

  3. Il gruppo di persone che ha solo aspettato e non ha fatto niente (cd gruppo controllo) non ha mostrato miglioramenti in nessun aspetto clinico.

  4. Dobbiamo considerare all’interno del programma di fisioterapia delle sessioni dedicate oppure in extremis durante le sessioni in palestra dei momenti di insegnamento alle neuroscienze del dolore.


BACKGROUND teorico // Sintesi

La cervicalgia cronica (chronic neck pain, CNP) si stima che annualmente riguardi dal 30 al 50% delle persone che presentano dolore cervicale senza diagnosi specifica. È stato già dimostrato che chi soffre di CNP ha una forza dei muscoli cervicali minore e dunque è già appurato che beneficia di esercizi di rinforzo/resistenza dei muscoli cervicali. Inoltre, sappiamo che i pazienti con CNP tendono a sviluppare nel tempo alcuni spiacevoli aspetti psicologici tra i quali: paura di muoversi, catastrofizzazione, ipervigilanza.


Già altri studi scientifici dimostrano che questi fattori cognitivi “negativi” comportano un aumento della percezione dolorosa e della disabilità percepita (5,6) e devono dunque essere considerati nel trattamento. L’obiettivo dunque di questo studio è di verificare se associare l’esercizio con l’educazione al dolore fornisca risultati migliori rispetto al solo esercizio o solo educazione.


Il dolore cronico cervicale è un problema rilevante nella società; si stima riguardi il 30-50% dei soggetti senza diagnosi specifica.

I fisioterapisti devono conoscere ed insegnare ai loro pazienti la neuroscienza del dolore per aiutarli ad ottenere risultati migliori rispetto al solo esercizio.



COSA DICE LA SCIENZA?

72 pazienti con dolore cervicale cronico sono stati divisi in maniera casuale in 3 gruppi:

  • Gruppo esercizio + educazione al dolore.

  • Gruppo solo esercizio

  • Gruppo di controllo (no esercizio – no educazione).

Lo studio è durato 6 settimane. Sono stati somministrati ad inizio-fine dei questionari validati e riconosciuti dalla comunità scientifica per la valutazione del dolore, la catastrofizzazione e la disabilità percepita.


Risultati:

Lo studio ha dimostrato che attraverso la combinazione esercizio-educazione si è ridotto il dolore, la disabilità percepita, il comportamento di paura-evitamento e la catastrofizzazione.

Anche chi svolge solo esercizio migliora, tuttavia in maniera minore e soprattutto non avviene una significativa modifica nell’approccio psicologico al dolore.

Il gruppo controllo invece non ha mostrato miglioramenti in nessun aspetto indagato.


Quest’ultima revisione scientifica in tema di dolore cervicale cronico conferma e rafforza il metodo +Forza+Salute, il metodo unico di BIOS.fit che sin dal suo principio ha stabilito che i fisioterapisti debbano possedere un’accurata formazione accademica sulle proposte in palestra riabilitativa, ma anche (e soprattutto) competenze comunicative adeguate per guidare i pazienti nel loro percorso di cura.



CONCLUSIONI

In BIOS.fit la salute del paziente è vista secondo un’ottica bio-psico-sociale, come suggerito dalla organizzazione mondiale della sanità OMS.


Soprattutto nel tema del dolore cronico, solo se siamo in grado di andare oltre l’aspetto esteriore del corpo e sappiamo riconoscere ed affrontare gli aspetti psicologici e sociali possiamo davvero fare la differenza per i nostri pazienti.


 

STUDY REFERENCE

Javdaneh N, Saeterbakken A, Shams A, Barati A (2021) Pain neuroscience education combined with therapeutic exercises provides added benefit in the treatment of chronic neck pain. Int J Environ Res Public Health, 18(16), 8848.


Post recenti

Mostra tutti

Комментарии


bottom of page