top of page

E SE TI DICESSIMO CHE IL TUO COMPORTAMENTO IN ADOLESCENZA PUÒ CONDIZIONARE LA TUA COLONNA CERVICALE?



KEY POINTS

  1. Nei maschi, non c’è relazione tra postura del collo a 17 anni e rischio di dolore cervicale a 22

  2. Nelle femmine, la postura “upright” a 17 anni è associata ad un aumentato rischio di dolore a 22 anni rispetto alle altre posizioni del collo


BACKGROUND

La cervicalgia è ritenuta causa comune di disabilità. Nonostante si pensi che la cattiva postura sia un fattore di rischio, le ricerche in merito non lo hanno ancora confermato.


Fai parte di quella percentuale di ragazzi che soffrono di dolore cervicale?

Certamente ti interesserà conoscere i risultati dello studio clinico che abbiamo considerato.

Nonostante la credenza comune, la postura errata non è si dimostrata essere un fattore di rischio per la cervicalgia.



COSA DICE LA SCIENZA?

L’obiettivo dello studio clinico in esame è stato quello di valutare se la postura del collo da seduti rappresenti un fattore di rischio nella cervicalgia in giovani adulti. Per rispondere a questa domanda i partecipanti sono stati reclutati a 17 anni e sono stati divisi in 4 sottogruppi in base alla postura da seduti, come in foto. I partecipanti stessi, raggiunti i 22 anni, sono stati sottoposti a questionari con domande di carattere generale e incentrate sulla presenza/assenza di dolore cervicale.


I risultati sono eclatanti! Infatti:

  • Dolore cervicale persistente a 17 anni è un fattore di rischio per lo stesso in futuro.

  • Nei maschi, non è risultata un’associazione tra la postura a 17 anni e il dolore cervicale a 22 anni.

  • Nelle femmine, è stata evidenziata l’associazione tra la postura upright a 17 anni e il dolore cervicale a 22 anni.



CONCLUSIONI

La cervicalgia è comune in adolescenza e la prevalenza aumenta fino al raggiungimento dell’età media. I fattori di rischio principali sono: il sesso femminile, la bassa statura, la salute mentale, la sedentarietà, attività lavorative con computer.


Nello studio esaminato si evidenzia che nei maschi non c’è associazione tra la posizione del collo assunta nella postura abituale a 17 anni e il dolore cervicale a 22 anni. Al contrario, l’associazione sembra dimostrarsi nel sesso femminile.


Gli autori propongono come strategia quello di suggerire alle persone di variare spesso la postura e piuttosto che conformarsi a una postura ideale. Questa conclusione testimonia che sebbene la postura ideale sia auspicabile nel ridurre tensioni muscolari e dolore, è più importante variare frequentemente la propria posizione ed evitare dunque di rimanere fermi per troppo tempo.



CALL TO ACTION

Hai timore di avere una postura errata? Sei giovane e già soffri di dolore cervicale?

Rivolgiti ad un Fisioterapista per comprendere la giusta postura e conoscere come sia possibile variarla durante la giornata in modo da alleviare i sintomi e prevenire recidive future.


 

STUDY REFERENCE


Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page